GLI ANGOLI NOTEVOLI E L'ANGOLO DI 30°

Per comprendere meglio questo argomento, leggi prima le seguenti lezioni:
 

Nelle lezioni precedenti abbiamo visto come variano il seno, il coseno, la tangente e la cotangente al variare dell'angolo α e abbiamo visto il valore che tali funzioni goniometriche assumono per l'angolo di , di 90°, di 180° e di 270°.

E per gli altri angoli, come si determina il valore delle funzioni goniometriche?

Vi sono alcuni particolari angoli, per i quali i valori delle funzioni goniometriche possono essere determinati grazie a delle relazioni geometriche: tali angoli sono detti ANGOLI NOTEVOLI.

Iniziamo con l'angolo di 30°, che sappiamo corrisponde a π/6 RADIANTI.

Angoli notevoli


Costruiamo il triangolo PHO:

Angoli notevoli


L'angolo con vertice in H è un angolo retto essondo il segmento PH perpendicolare all'asse delle ascisse.

Il triangolo è, quindi, un TRIANGOLO RETTANGOLO.

Angoli notevoli


Noi conosciamo la misura dell'angolo con vertice in O, che ha um'ampiezza di 30°, e la misura dell'angolo con vertice in H che, essendo retto misura 90°. Poiché la somma degli angoli interni del triangolo è pari a 180°, possiamo dire con certezza che l'angolo con vertice in P misura 60° (infatti 180° - 30° - 90° = 60°).

Angoli notevoli


Se ribaltiamo il triangolo PHO attorno all'asse delle x otteniamo il triangolo PP'O che è un TRIANGOLO EQUILATERO dato che i suoi angoli misurano tutti e tre 60°.

Angoli notevoli


Noi sappiamo che il lato OP, essendo il raggio della circonferenza goniometrica, è uguale a 1.

Poiché il triangolo è equilatero, tutti e tre i suoi lati, sono pari ad 1: quindi anche il segmento PP'. E siccome il segmento PH è la metà di PP', esso sarà pari a 1/2.

Sappiamo che PH è il SENO dell'angolo di 30°: quindi esso è pari a 1/2.

Occupiamoci ora del coseno.

Il coseno dell'angolo di 30° è dato dal segmento OH.

Poichè abbiamo la misura di OP e OH, applicando il teorema di Pitagora possiamo trovare il valore di OH.

Quindi:

Angoli notevoli



Una volta noto anche il coseno, possiamo determinare la tangente. Essa è uguale a:

Angoli notevoli


Eliminiamo la radice dal denominatore della frazione moltiplicando numeratore e denominatore per la radice quadrata di 3. Si avrà:

Angoli notevoli



Non ci resta che determinare la cotangente: essa è il reciproco della tangente che abbiamo visto non è altro che il rapporto tra 1 e la radice di 3. Quindi:

Angoli notevoli


Chiaramente possiamo determinare anche la secante, che è uguale a:

Angoli notevoli


Moltiplicando numeratore e denominatore per la radice di tre si ottiene:

Angoli notevoli



E per finire andiamo a determinare anche la cosecante:

Angoli notevoli



Nelle prossime lezioni andremo a vedere i valori delle funzioni goniometriche di altri angoli notevoli.

 
 
 
Il nostro sito collabora ad una ricerca condotta dall'Università dell'Aquila e dall'Università di Pavia sulla didattica della matematica. Ti saremmo grati se volessi dedicarci alcuni minuti rispondendo ad un breve questionario.

Compila il questionario


SchedeDiGeografia.net
StoriaFacile.net
EconomiAziendale.net
DirittoEconomia.net
LeMieScienze.net
MarchegianiOnLine.net