SIMMETRIA ASSIALE

Per comprendere meglio questo argomento, leggi prima le seguenti lezioni:
 

Disegniamo, su un piano α (che si legge alfa), la retta r.

Retta r



Ora disegniamo un punto P tale che esso non appartenga alla retta r.

Punto P non appartenente ad r



Quindi tracciamo la retta perpendicolare alla retta r e passante per il punto P: chiamiamo tale retta s.

Retta s perpendicolare alla retta r e passante per P



Chiamiamo H il punto di intersezione delle due rette.

Interesezione della retta r con la retta s



Ora, misuriamo il segmento HP e tracciamo, sempre sulla retta s, dalla parte opposta a P, il segmento HP' tale che abbia la stessa misura di HP.

Simmetria assiale



Il punto P' viene detto SIMMETRICO di P rispetto alla retta r.



Questa SIMMETRIA è detta ASSIALE dato che i punti P e P' sono simmetrici rispetto ad un ASSE.



Possiamo considerare la SIMMETRIA ASSIALE come una sorta di ribaltamento del nostro punto P: in altre parole è come se il punto P uscisse dal piano α per ritornarvi dopo aver compituo una rotazione di 180° intorno alla retta r.



Simmetria assiale



Possiamo quindi dire che la SIMMETRIA ASSIALE è un MOVIMENTO INVERSO individuato da una retta r che prende il nome di ASSE di SIMMETRIA.



Per indicare che la retta r è il nostro ASSE di SIMMETRIA useremo il simbolo

Sr

che si legge

asse si simmetria r.



Nella prossima lezione continueremo a parlare di simmetria assiale e vedremo come possiamo costruire due figure piane simmetriche tra loro.

 
 
 
Il nostro sito collabora ad una ricerca condotta dall'Università dell'Aquila e dall'Università di Pavia sulla didattica della matematica. Ti saremmo grati se volessi dedicarci alcuni minuti rispondendo ad un breve questionario.

Compila il questionario


SchedeDiGeografia.net
StoriaFacile.net
EconomiAziendale.net
DirittoEconomia.net
LeMieScienze.net
MarchegianiOnLine.net