LezioniDiMatematica.net

 
 
 
  Torna alla Home page del sitoIscriviti alla nostra newsletter per essere informato sugli aggiornamenti del sitoContattaci       
     

          

     
     

 

OPERAZIONI nei NUMERI INTERI

 

Per comprendere  

 

Le OPERAZIONI che possiamo eseguire con i NUMERI INTERI RELATIVI sono:

 

ADDIZIONE.

Se sommiamo tra loro due numeri interi relativi otteniamo ancora un numero intero relativo. Per questa ragione si dice che l'ADDIZIONE è un'OPERAZIONE INTERNA in Z.

 

 

SOTTRAZIONE.

Dati due numeri interi relativi 

a e b,

la differenza tra i due si può sempre eseguire ed il risultato è ancora un numero intero relativo, a differenza di quanto accade per i numeri naturali.

Per questa ragione si dice che la SOTTRAZIONE è un'OPERAZIONE INTERNA in Z.

 

 

MOLTIPLICAZIONE.

Se moltiplichiamo tra loro due numeri interi relativi otteniamo ancora un numero intero relativo. Per questa ragione si dice che la MOLTIPLICAZIONE è un'OPERAZIONE INTERNA in Z.

 

 

DIVISIONE.

Supponiamo di avere due numeri interi relativi

a e b

con 

b ≠ 0

che si legge

b diverso da zero.

 

Ora immaginiamo di voler eseguire l'operazione

a : b.

Il risultato sarà un numero intero relativo solamente se la divisione è una DIVISIONE PROPRIA ovvero se 

a è multiplo di b.

 

Per questa ragione diciamo che la divisione tra due numeri interi relativi NON E' UN'OPERAZIONE INTERNA in Z* poiché essa non associa sempre a due interi relativi qualsiasi un altro numero intero. Infatti se a non è multiplo di b la divisione esatta di a per b non è possibile.

 

 

POTENZA.

Supponiamo di avere un numero intero relativo 

a  

e supponiamo che a sia elevato ad n. Ovvero:

an  

 

Posto che n sia un numero intero positivo, cioè se

n appartiene all'insieme Z degli interi positivi

che si legge

n appartiene all'insieme degli interi positivi.

 

possiamo dire che  l'elevamento a potenza è UN'OPERAZIONE INTERNA in Z* .

Sulla potenza dei numeri interi torneremo ancora in una delle prossime lezioni.

 

 

 

ESTRAZIONE DI RADICE.

L'estrazione di radice non è sempre eseguibile in Z. Su questo argomento torneremo più approfonditamente in una delle prossime lezioni.

 

 

M.C.D. e m.c.m

Il M.C.D. e il m.c.m. sono OPERAZIONI INTERNE in Z .

 

 

 

 Lezione precedente - Lezione successiva

Indice argomenti sugli insiemi N, Q, R,Z

 

Per comprendere

Tutte le altre lezioni sugli insiemi N, Q, R, Z

 

 

 

Lezioni, Esercitazioni e Approfondimenti di matematica e geometria

MATEMATICA:

GEOMETRIA:

GEOMETRIA ANALITICA:

 

 

 
 
www.SchedeDiGeografia.net

wwwStoriaFacile.net

www.EconomiAziendale.net

www.DirittoEconomia.net

www.LeMieScienze

www.MarchegianiOnLine.net

 

 

Il significato dei principali simboli usati in matematica e geometria

I nostri ebook

 

 

 

 

 

 

 


 

Ripetizioni on line di Economia Aziendale

 


Altro materiale presente presente su LezioniDiMatematica.net
Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681