TEOREMI SUI LOGARITMI

Per comprendere meglio questo argomento, leggi prima le seguenti lezioni:
 

I TEOREMI DEI LOGARITMI che abbiamo visto nelle lezioni precedenti, così come li abbiamo scritti, valgono nel caso in cui b e c sono quantità POSITIVE.

Ricordiamo, di seguito, i teoremi visti:



loga (b · c) = loga b + loga c

loga (b / c) = loga b - loga c

loga bn = n · loga b

Teoremi dei logaritmi



Nel caso in cui b e c sono delle VARIABILI, cioè possono assumere sia valori POSITIVI che NEGATIVI, allora i quattro teoremi visti sopra, andrebbero scritti in modo diverso. Vediamo, di seguito, come.



TEOREMA DEL PRODOTTO



loga (b · c) = loga |b| + loga |c|

Dato che l'argomento di un logaritmo deve essere necessariamente positivo, come abbiamo avuto modo di vedere nelle lezioni precedenti, dovrà essere che

b · c > 0.

Ma un prodotto è positivo solamente se entrambi i suoi fattori sono positivi o entrambi sono negativi. Poiché b e c non possono essere entrambi negativi dato che l'argomento di un logaritmo deve essere positivo (altrimenti non potremmo scrivere la somma a secondo membro) essi dovranno essere entrambi positivi e per questo motivo usiamo il valore assoluto.



TEOREMA DEL RAPPORTO



loga (b / c) = loga |b| - loga |c|

Dato che l'argomento di un logaritmo deve essere necessariamente positivo, dovrà essere che

b/ c > 0.

Ma il rapporto di due valori è positivo solamente se numeratore e denominatore sono entrambi positivi o entrambi negativi. Poiché b e c non possono essere entrambi negativi dato che l'argomento di un logaritmo deve essere positivo, essi dovranno essere entrambi positivi.





TEOREMA DELLA POTENZA



Teoremi dei logaritmi



Se l'esponente n è pari, b potrebbe essere sia positivo che negativo dato che elevando b alla ennesima potenza avremo sempre un valore positivo. Quindi dobbiamo prendere solamente il risultato positivo considerando il valore assoluto di b.

Se l'esponente n è dispari, b dovrà comunque essere positivo dato che altrimenti bn non potrebbe essere l'argomento di un logaritmo, quindi non c'è bisogno di prendere il valore assoluto di b.





TEOREMA DELLA RADICE



Teoremi dei logaritmi



Anche in questo caso valgono considerazioni analoghe a quelle viste per il teorema della potenza.

 
 
Il nostro sito collabora ad una ricerca condotta dall'Università dell'Aquila e dall'Università di Pavia sulla didattica della matematica. Ti saremmo grati se volessi dedicarci alcuni minuti rispondendo ad un breve questionario.

Compila il questionario


SchedeDiGeografia.net
StoriaFacile.net
EconomiAziendale.net
DirittoEconomia.net
LeMieScienze.net
MarchegianiOnLine.net