DIFFERENZA DI UN NUMERO INTERO E DI UNA FRAZIONE

Per comprendere meglio questo argomento, leggi prima le seguenti lezioni:
 

Può accadere di dover SOTTRARRE ad un NUMERO INTERO una FRAZIONE.

Ad esempio:

Differenza di un numero intero e di una frazione



Per poter eseguire questa sottrazione è sufficiente considerare il NUMERO INTERO come una FRAZIONE avente 1 come DENOMINATORE.

Successivamente si tratterà di eseguire, semplicemente, la SOTTRAZIONE di due FRAZIONI aventi DIVERSO DENOMINATORE.



Quindi:

Differenza di un numero intero con una frazione



Per prima cosa verifichiamo che le frazioni siano tutte RIDOTTE AI MINIMI TERMINI.

Nel nostro esempio le frazioni sono ridotte ai minimi termini. Ricordiamoci che il numero intero trasformato in frazione è sempre ridotto ai minimi termini avendo come denominatore 1.



Calcoliamo il m.c.m. (minimo comune multiplo) dei denominatori delle frazioni:

m.c.m. (1; 3) = 3



RIDUCIAMO LE FRAZIONI AL m.c.d. (minimo comune denominatore) e sottraiamo tra loro le frazioni ottenute aventi tutte lo stesso denominatore:

Differenza tra un numero intero e una frazione



Vediamo di seguito qualche altro esempio:

Differenza tra un numero intero e una frazione



Differenza tra un numero intero e una frazione



Differenza tra un numero intero e una frazione

 
Per approfondire questo argomento, leggi:
 
 
 
Il nostro sito collabora ad una ricerca condotta dall'Università dell'Aquila e dall'Università di Pavia sulla didattica della matematica. Ti saremmo grati se volessi dedicarci alcuni minuti rispondendo ad un breve questionario.

Compila il questionario


SchedeDiGeografia.net
StoriaFacile.net
EconomiAziendale.net
DirittoEconomia.net
LeMieScienze.net
MarchegianiOnLine.net