FORMULA DI BISEZIONE DELLA TANGENTE

Per comprendere meglio questo argomento, leggi prima le seguenti lezioni:
 

Continuiamo il nostro esame delle formule di bisezione parlando della FORMULA DI BISEZIONE della TANGENTE.


Sappiamo, dalla seconda relazione fondamentale della goniometria, che la TANGENTE di un angolo può essere scritta come il RAPPORTO tra il SENO e il COSENO dell'angolo stesso.

Quindi la tangente dell'angolo α/2 può essere scritta come:

Formula di bisezione della tangente


Noi sappiamo che la FORMULA DI BISEZIONE DEL SENO è:

Formula di bisezione del seno


mentre la FORMULA DI BISEZIONE DEL COSENO è:

Formula di bisezione del coseno


Andando a sostituirle nella formula precedente, rispettivamente a numeratore e denominatore, avremo:

Formula di bisezione della tangente


Andiamo a scrivere la nostra formula sotto forma di prodotto del numeratore per l'inverso del denominatore:

Formula di bisezione della tangente


Semplifichiamo:

Formula di bisezione della tangente


ed abbiamo ottenuto la formula di bisezione della tangente, ovvero:

Formula di bisezione della tangente


Affinché la formula abbia significato è necessario che il denominatore della frazione sia diverso da zero. In altre parole è necessario porre la condizione:

1 + cos α ≠ 0

che equivale a dire

cos α ≠ -1


Ora noi sappiamo che il coseno di un angolo è uguale a -1 solamente quando l'angolo misura 180° . Quindi, la condizione da porre sarà:

α ≠ π + 2kπ
con   k ∈ Z



Per quanto riguarda il SEGNO con il quale occorre prendere la formula di bisezione della tangente, valgono le stesse considerazioni che abbiamo già fatto parlando della formula di bisezione del seno e di quella del coseno. Quindi la scelta va fatta tenendo conto del SEGNO della TANGENTE di α/2.


Vediamo, anche in questo caso, un esempio concreto.

Ipotizziamo di voler calcolare

tan (7/8)π

Possiamo scrivere (7/8)π come [(7/4)/ 2]π ed applicare la formula di bisezione della tangente.

Poiché (7/8)π si trova nel secondo quadrante, la tangente assumerà sicuramente segno negativo. Quindi, la formula da applicare sarà:

Formula di bisezione della tangente



La formula di bisezione della tangente si può presentare anche in altri due modi, diversi da quello visto in questa lezione: essi sono più pratici da usare perché sono razionali (cioè nella formula non è presente la radice). Inoltre hanno il vantaggio di non presentare il doppio segno ±: di esse parleremo nella prossima lezione.

 
 
 
 
Il nostro sito collabora ad una ricerca condotta dall'Università dell'Aquila e dall'Università di Pavia sulla didattica della matematica. Ti saremmo grati se volessi dedicarci alcuni minuti rispondendo ad un breve questionario.

Compila il questionario


SchedeDiGeografia.net
StoriaFacile.net
EconomiAziendale.net
DirittoEconomia.net
LeMieScienze.net
MarchegianiOnLine.net