LE ASCISSE DEI PUNTI DI UNA RETTA

Per comprendere meglio questo argomento, leggi prima le seguenti lezioni:
 

Disegniamo una RETTA ORIENTATA, cioè una retta sulla quale fissiamo un verso di percorrenza. Questo verso lo indichiamo con una freccia. Essa va da sinistra verso destra.

Retta orientata



Chiamiamo questa retta x:

Retta orientata x



Fissiamo sulla retta un punto O detto ORIGINE:

Origine della retta orientata x



L'ORIGINE divide la nostra retta in DUE SEMIRETTE che chiamiamo OX e OX' (che si legge OX primo):

Origine della retta orientata x



Ora scegliamo un'unità di misura per le lunghezze, cioè scegliamo un segmento a piacere e lo chiamiamo u:

Segmento u



ed individuiamo sulla retta, nel verso positivo, cioè sulla semiretta OX, il punto distante dall'origine un segmento pari ad u. Chiamiamo questo punto A:

Retta orientata x



Andiamo, quindi, a fissare i punti successivi tutti di uguale distanza l'uno dall'altro:

Retta orientata x



Ora facciamo la stessa cosa con il verso negativo della retta, cioè sulla semiretta OX':

Retta orientata x



Ora ASSOCIAMO, ad ogni PUNTO, un NUMERO RELATIVO in modo tale che:

  • all'ORIGINE associamo lo ZERO;
  • ai punti situati nel VERSO POSITIVO, associamo NUMERI RELATIVI POSITIVI;
  • ai punti situati nel VERSO NEGATIVO, associamo NUMERI RELATIVI NEGATIVI.


Retta orientata x



Il NUMERO associato ad un generico PUNTO P, prende il nome di ASCISSA.

Le due SEMIRETTE OX e OX' si dicono rispettivamente SEMIASSE POSITIVO e SEMIASSE NEGATIVO.



Ad ogni punto corrisponde un solo numero relativo e viceversa, ad ogni numero relativo corrisponde un solo punto.

 
 
Il nostro sito collabora ad una ricerca condotta dall'Università dell'Aquila e dall'Università di Pavia sulla didattica della matematica. Ti saremmo grati se volessi dedicarci alcuni minuti rispondendo ad un breve questionario.

Compila il questionario


SchedeDiGeografia.net
StoriaFacile.net
EconomiAziendale.net
DirittoEconomia.net
LeMieScienze.net
MarchegianiOnLine.net