IMPLICAZIONE LOGICA

Per comprendere meglio questo argomento, leggi prima le seguenti lezioni:
 

Continuiamo l'esame delle OPERAZIONI con le PROPOSIZIONI: e parliamo della IMPLICAZIONE LOGICA.



Supponiamo di avere le seguenti due proposizioni, che chiameremo rispettivamente p e q:

p = Giovanni è abruzzese

q = Giovanni è italiano.



Possiamo affermare che

se Giovanni è abruzzese, allora Giovanni è italiano.

Questa frase, nel linguaggio matematico, viene scritta cosi:

Se Giovanni è abruzzese allora Giovanni è italiano

che si legge

se Giovanni è abruzzese allora Giovanni è italiano

oppure

Giovanni è abruzzese implica che Giovanni è italiano.



Il segno:

segno di implicazione

è detto segno di implicazione e si legge implica.

Se scriviamo

p implica q

la proposizione

p (cioè quella scritta prima del segno di implicazione) è detta ANTECEDENTE

mentre la proposizione

q (cioè quella scritta dopo il segno di implicazione) è detta CONSEGUENTE.

p implica q

A volte, al posto del simbolo appena visto, troviamo anche il simbolo

anche questo è un simbolo di implicazione, ma viene più propriamente usato per indicare l'implicazione materiale e non quella logica di cui noi stiamo parlando in questo contesto.

Torniamo al nostro esempio

p = Giovanni è abruzzese;

q = Giovanni è italiano

p implica q = se Giovanni è abruzzese allora Giovanni è italiano.



Se Giovanni è abruzzese sicuramente Giovanni è anche italiano e, quindi, se è vera la proposizione p, ed è vera la proposizione q, è vera anche la proposizione p implica q.



Esaminiamo ora un altro esempio:

p = Giovanni è abruzzese;

q = Giovanni non è italiano

p implica q = se Giovanni è abruzzese allora Giovanni non è italiano.



Se Giovanni è abruzzese sicuramente Giovanni è anche italiano e, quindi, se è vera la proposizione p, ed è falsa la proposizione q, è falsa anche la proposizione p implica q.



Ricapitolando

  • p    VERA

    q    VERA

    p implica q    VERA

  • p    VERA

    q    FALSA

    p implica q    FALSA


Quindi possiamo dire che date due proposizioni p e q, diremo che p implica q è vera se, dall'essere vera p segue che è vera anche q.

 
Per approfondire questo argomento, leggi:
 
 
 
Il nostro sito collabora ad una ricerca condotta dall'Università dell'Aquila e dall'Università di Pavia sulla didattica della matematica. Ti saremmo grati se volessi dedicarci alcuni minuti rispondendo ad un breve questionario.

Compila il questionario


SchedeDiGeografia.net
StoriaFacile.net
EconomiAziendale.net
DirittoEconomia.net
LeMieScienze.net
MarchegianiOnLine.net