PRINICIPI DI EQUIVALENZA DELLE DISEQUAZIONI

Per comprendere meglio questo argomento, leggi prima le seguenti lezioni:
 

I PRINCIPI DI EQUIVALENZA delle DISEQUAZIONI sono due e derivano dai principi di equivalenza delle equazioni:

  1. Il PRIMO PRINCIPIO DI EQUIVALENZA afferma che AGGIUNGENDO ad entrambi i membri di una disequazione, uno STESSO NUMERO o una STESSA ESPRESSIONE CONTENENTE L'INCOGNITA, otteniamo una disequazione EQUIVALENTE a quella data.

  2. Il SECONDO PRINCIPIO DI EQUIVALENZA afferma che MOLTIPLICANDO o DIVIDENDO entrambi i membri di una disequazione per uno STESSO NUMERO diverso da zero (o per una STESSA ESPRESSIONE che non possa annullarsi), si ottiene:
    • una disequazione EQUIVALENTE a quella data se il numero è POSITIVO;
    • se il numero è NEGATIVO per ottenere una disequazione equivalente a quella data occorre INVERTIRE il VERSO DELLA DISEQUAZIONE.


Nelle prossime due lezioni esamineremo nel dettaglio questi due principi di equivalenza e vedremo come possono essere usati per risolvere le disequazioni.

 
 
 
Il nostro sito collabora ad una ricerca condotta dall'Università dell'Aquila e dall'Università di Pavia sulla didattica della matematica. Ti saremmo grati se volessi dedicarci alcuni minuti rispondendo ad un breve questionario.

Compila il questionario


SchedeDiGeografia.net
StoriaFacile.net
EconomiAziendale.net
DirittoEconomia.net
LeMieScienze.net
MarchegianiOnLine.net