RIPARTI PROPORZIONALI

Per comprendere meglio questo argomento, leggi prima le seguenti lezioni:
 

Due persone decidono di fondare una società insieme. La prima apporta un capitale di 35.000 euro e la seconda apparta un capitale di 65.000 euro.

A fine anno la società ha realizzato un utile di 92.500 euro. Quale somma spetta a ciascun socio?



Un problema di questo tipo prende il nome di PROBLEMA DI RIPARTIZIONE.

In un PROBLEMA DI RIPARTIZIONE occorre dividere un certo numero, che chiameremo S, in parti direttamente o inversamente proporzionali a uno o più numeri dati presi come riferimento per la suddivisione.

Pertanto divideremo S in tante parti x, y, z,.... tali che la loro somma sia pari ad S. Ovvero:

x + y + z = S.



Nell'esempio visto in precedenza dobbiamo ripartire l'utile di 92.500 euro in due parti.

Quindi:

S = 92.500.

L'utile deve essere ripartito tra i due soci, quindi le due parti che chiameremo rispettivamente a e b tali che

x + y = S.



Inoltre l'utile assegnato ad ogni socio dovrà essere direttamente proporzionale al capitale appartato da esso, quindi:

x - DIRETTAMENTE PROPORZIONALE a 35.000 €

y - DIRETTAMENTE PROPORZIONALE a 65.000 €.



In questo esempio x e y sono direttamente proporzionali al capitale apportato, ma si possono avere anche situazioni nelle quali le parti nelle quali occorre dividere S sono inversamente proporzionali rispetto alle grandezze date.



I PROBLEMI DI RIPARTIZIONE si distinguono in problemi di ripartizione:

 
 
Il nostro sito collabora ad una ricerca condotta dall'Università dell'Aquila e dall'Università di Pavia sulla didattica della matematica. Ti saremmo grati se volessi dedicarci alcuni minuti rispondendo ad un breve questionario.

Compila il questionario


SchedeDiGeografia.net
StoriaFacile.net
EconomiAziendale.net
DirittoEconomia.net
LeMieScienze.net
MarchegianiOnLine.net