ANGOLI ALLA CIRCONFERENZA

Per comprendere meglio questo argomento, leggi prima le seguenti lezioni:
 

Disegniamo una CIRCONFERENZA avente centro O e raggio r:


Circonferenza con centro O e raggio r



Su di essa disegniamo un punto qualsiasi P:


Circonferenza con centro O e raggio r



Disegniamo due qualsiasi SEMIRETTE SECANTI uscenti da P. Ricordiamo che una semiretta è secante alla circonferenza se essa ha DUE PUNTI in COMUNE con la circonferenza. Nell'immagine sotto i due punti in comune sono rispettivamente P ed A per la semiretta a e P e B per la semiretta b:


Angoli alla circonferenza



I punti A e B individuano l'arco Arco AB:


Angoli alla circonferenza



In questo modo si ottiene un angolo Angolo APB, che ha il VERTICE in P, e che prende il nome di ANGOLO ALLA CIRCONFERENZA:


Angoli alla circonferenza



Si è soliti dire che l'angolo alla circonferenza Angolo APB INSISTE sull'arco Arco AB.



Ora osserviamo quest'altra immagine:



Angoli alla circonferenza



In questo caso l'ANGOLO ALLA CIRCONFERENZA è formato da due semirette uscenti per il punto P di cui.

  • una è SECANTE, cioè ha DUE PUNTI IN COMUNE con la circonferenza;
  • e l'altra è TANGENTE, cioè ha UN SOLO PUNTO IN COMUNE con la circonferenza.

Quindi possiamo dire che si chiama ANGOLO ALLA CIRCONFERENZA un angolo che ha:

  • il VERTICE SULLA CIRCONFERENZA;
  • e i cui LATI sono:
    • o ENTRAMBI SECANTI alla circonferenza
    • oppure uno SECANTE e l'altro TANGENTE alla circonferenza.

Nella prossima lezione continueremo ad esaminare gli angoli alla circonferenza.

 
 
 
Il nostro sito collabora ad una ricerca condotta dall'Università dell'Aquila e dall'Università di Pavia sulla didattica della matematica. Ti saremmo grati se volessi dedicarci alcuni minuti rispondendo ad un breve questionario.

Compila il questionario


SchedeDiGeografia.net
StoriaFacile.net
EconomiAziendale.net
DirittoEconomia.net
LeMieScienze.net
MarchegianiOnLine.net