ANGOLI E QUADRANTI

Per comprendere meglio questo argomento, leggi prima le seguenti lezioni:
 

Disegniamo una CIRCONFERENZA GONIOMETRICA


Circonferenza goniometrica


Ora, disegniamo l'ANGOLO ORIENTATO α:


Angolo orientato


Il punto P, associato all'angolo α, si trova nel primo quadrante, quindi diremo che α è un ANGOLO del PRIMO QUADRANTE

E' evidente che il punto P è associato anche all'angolo:

α + 360°


Angolo orientato


Come pure tale punto è associato all'angolo:

α + 360° + 360°

E' chiaro, quindi, che anche questi angoli sono angoli del primo quadrante.



Se il punto P si trova nel secondo quadrante, diremo che l'angolo α è un ANGOLO del SECONDO QUADRANTE


Angolo orientato



Se, invece, il punto P si trova nel terzo quadrante, diremo che l'angolo α è un ANGOLO del TERZO QUADRANTE


Angolo orientato


Ed infine, se il punto P si trova nel quarto quadrante, diremo che l'angolo α è un ANGOLO del QUARTO QUADRANTE


Angolo orientato




Notiamo che, i PUNTI nei quali la CIRCONFERENZA GONIOMETRICA INTERSECA gli ASSI CARTESIANI sono associati rispettivamente agli angoli di , 90°, 180°, 270°, 360° che in radianti misurano rispettivamente 0, π/2, π, 3π/2, .


Angolo orientato



Chiaramente il punto A è associato sia all'angolo di 0 radianti che a quello di radianti.


Angolo orientato



 
 
 
Il nostro sito collabora ad una ricerca condotta dall'Università dell'Aquila e dall'Università di Pavia sulla didattica della matematica. Ti saremmo grati se volessi dedicarci alcuni minuti rispondendo ad un breve questionario.

Compila il questionario


SchedeDiGeografia.net
StoriaFacile.net
EconomiAziendale.net
DirittoEconomia.net
LeMieScienze.net
MarchegianiOnLine.net