I TRIANGOLI

Per comprendere meglio questo argomento, leggi prima le seguenti lezioni:
 

Quello che abbiamo disegnato qui sotto è un TRIANGOLO:

Triangolo



Più esattamente abbiamo disegnato il TRIANGOLO ABC.



Il TRIANGOLO è un POLIGONO che ha TRE LATI e TRE ANGOLI:

Triangolo



Ora proviamo a costruire un triangolo.

Prepariamo tre strisce con del cartoncino.

Ora buchiamo l'estremità di ogni striscia di cartone e procuriamoci 3 fermacampioni. Usiamo i tre cartoncini come lati di un triangolo e fissiamoli con i fermacampioni, così:

Costruiamo un triangolo



Ora proviamo ad esercitare una pressione su un lato, in modo da far sì che il triangolo cambi la sua forma.

Noteremo, però, che ciò non è possibile, cioè che con tre strisce di carta possiamo costruire un solo triangolo.

Per questa ragione il TRIANGOLO è una figura INDEFORMABILE, in altre parole una SPEZZATA CHIUSA formata solamente da TRE LATI è RIGIDA.



Se, invece, proviamo a costruire un quadrilatero, un pentagono, un esagono o un altro poligono con più di tre lati, vedremo che è sempre possibile far cambiare forma a tale figura esercitando una pressione su uno dei lati.

Questa proprietà viene sfruttata nelle costruzioni di ponti, capannoni, gru, tralicci: dato che la figura rigida non cambia forma essa presenta una maggiore resistenza, rispetto ad altre figure geometriche, alle diverse sollecitazioni a cui è esposta (vento, terremoti, carichi, ecc..).

 
 
 
Il nostro sito collabora ad una ricerca condotta dall'Università dell'Aquila e dall'Università di Pavia sulla didattica della matematica. Ti saremmo grati se volessi dedicarci alcuni minuti rispondendo ad un breve questionario.

Compila il questionario


SchedeDiGeografia.net
StoriaFacile.net
EconomiAziendale.net
DirittoEconomia.net
LeMieScienze.net
MarchegianiOnLine.net