CALCOLO DEL M.C.D. CON IL METODO DELLE DIVISIONI SUCCESSIVE

Per comprendere meglio questo argomento, leggi prima le seguenti lezioni:
 

In una delle precedenti lezioni abbiamo visto come è possibile calcolare il M.C.D. con la scomposizione in fattori primi.

Va detto, però, che questo non è l'unico metodo applicabile per la ricerca del M.C.D.

Un altro metodo utilizzabile per calcolare il M.C.D. è quello delle DIVISIONI SUCCESSIVE.

Vediamo in cosa consiste.



Per trovare il M.C.D. di due numeri si procede nel modo seguente:

  1. si DIVIDE il MAGGIORE di essi per il MINORE;
  2. se il RESTO della divisione è ZERO, il M.C.D. è il numero MINORE (ovvero il divisore);
  3. se il RESTO della divisione è DIVERSO da ZERO si DIVIDE il numero MINORE per tale RESTO.
    • Se il nuovo resto è ZERO, il M.C.D. è il PRIMO RESTO;
    • Se il nuovo resto è DIVERSO da ZERO si DIVIDE il PRIMO RESTO per il SECONDO RESTO e si continua così fino ad ottenere per resto ZERO. Il M.C.D. cercato è il DIVISORE dell'ultima divisione effettuata.

Vediamo di comprendere meglio questa regola, che potrebbe sembrare un po' complessa, ricorrendo ad alcuni esempi.



Esempi:

Vogliamo calcolare il M.C.D. tra 90 e 30.

Il MAGGIORE dei due è 90. Lo dividiamo per 30.

Dividiamo il primo per il secondo numero:

Calcolo MCD con il metodo delle divisioni successive

Come si può notare il resto della divisione è zero, quindi il M.C.D. cercato è il MINORE dei due numeri, cioè 30.

M.C.D. (90; 30) = 30.



Saremmo giunti allo stesso risultato cercando il M.C.D. con il metodo della scomposizione in fattori primi. Infatti:

90 = 2 x 32 x 5

30 = 2 x 3 x 5

M.C.D. (90; 30) = 2 x 3 x 5 = 30.



Vediamo un altro esempio.

Vogliamo calcolare il M.C.D. tra 182 e 104.

Il MAGGIORE dei due è 182. Lo dividiamo per 104.

Normalmente si imposta il calcolo utilizzando una tabella, come segue:

Calcolo del MCD con il metodo delle divisioni successive

Nella colonna a della tabella si indica il DIVIDENDO.

Nella colonna b si indica il DIVISORE.

Il DIVIDENDO è uguale al DIVISORE moltiplicato per il QUOZIENTE più il RESTO.

Vediamo come procedere: il nostro divisore è 182 e il dividendo è 104. Dividendo il primo per il secondo abbiamo come quoziente 1 e come resto 78. Quindi la prima riga andrà compilata come segue.

Calcolo del MCD con il metodo delle scomposizioni successive

Poiché il resto non è zero dobbiamo proseguire.



Ora il nostro divisore diventa 104 e il dividendo sarà 78. Dividendo il primo per il secondo abbiamo come quoziente 1 e come resto 26. Quindi la seconda riga andrà compilata come segue.

Calcolo del MCD con il metodo delle scomposizioni successive

Poiché il resto non è zero andiamo ancora avanti.



Ora il nostro divisore diventa 78 e il dividendo sarà 26. Dividendo il primo per il secondo abbiamo come quoziente 3 e come resto 0. Quindi la terza riga andrà compilata come segue.

Calcolo del MCD con il metodo delle scomposizioni successive

Questa volta il resto è zero. Quindi il M.C.D. è il divisore dell'ultima divisione cioè 26.

Calcolo del MCD con il metodo delle divisioni successive

Quindi:

M.C.D. (182; 104) = 26.



Nell'esempio precedente abbiamo visto come calcolare il M.C.D. TRA DUE NUMERI con il metodo delle DIVISIONI SUCCESSIVE. Ma se i NUMERI tra i quali cercare il M.C.D. sono PIU' DI DUE?

In questo caso occorre procedere così:

  1. cercare il M.C.D. tra due di essi;
  2. cercare il M.C.D. tra il M.C.D. trovato e un'altro dei rimanenti numeri;
  3. andare avanti così fino ad avere esaurito tutti i numeri. L'ultimo M.C.D. trovato è quello richiesto.

Esempio:

M.C.D. (945; 1.260; 735)



Iniziamo col cercare il M.C.D. tra i primi due numeri.

Il MAGGIORE dei due è 1.260. Lo dividiamo per 945 e proseguiamo come abbiamo visto prima.

Calcolo del MCD con il metodo delle divisioni successive

Il M.C.D. tra 1.260 e 945 è 315.



Ora cerchiamo tra il M.C.D. tra il M.C.D. trovato, cioè 315, e il numero restante, 735.

Il MAGGIORE dei due è 735. Lo dividiamo per 315 e proseguiamo come abbiamo visto prima.

Calcolo del MCD con il metodo delle divisioni successive

Il M.C.D. tra 735 e 315 è 105. Questo rappresenta il M.C.D. dei tre numeri cercati. Quindi:

M.C.D. (945; 1.260; 735) = 105.



Il calcolo del M.C.D. con il metodo dei DIVISORI SUCCESSIVI può essere particolarmente utile quando la ricerca va fatta su numeri per i quali non è facile effettuare la scomposizione in fattori primi.

 
Per approfondire questo argomento, leggi:
 
 
 
Il nostro sito collabora ad una ricerca condotta dall'Università dell'Aquila e dall'Università di Pavia sulla didattica della matematica. Ti saremmo grati se volessi dedicarci alcuni minuti rispondendo ad un breve questionario.

Compila il questionario


SchedeDiGeografia.net
StoriaFacile.net
EconomiAziendale.net
DirittoEconomia.net
LeMieScienze.net
MarchegianiOnLine.net