LezioniDiMatematica.net
Torna alla Home page del sitoIscriviti alla nostra newsletter per essere informato sugli aggiornamenti del sitoContattaci

Questo sito utilizza cookies. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookies.

 

 

Lezioni, Esercitazioni e Approfondimenti di matematica e geometria

MATEMATICA:

GEOMETRIA:

 

www.SchedeDiGeografia.net
 
wwwStoriaFacile.net
 
www.DirittoEconomia.net
 
www.MarchegianiOnLine.net
 
Il significato dei principali simboli usati in matematica e geometria

 

I nostri ebook

 

 

 

 

 

 

 

Altro materiale presente presente su LezioniDiMatematica.net

GRANDEZZE DIRETTAMENTE PROPORZIONALI

 

Per comprendere  

 

Ipotizziamo che 1kg di mele costi 2 euro, 2 kg di mele costeranno 4 euro, 3 kg di mele costeranno 6 euro e così via.

E' chiaro che la quantità di mele e il suo costo sono due GRANDEZZE VARIABILI DIPENDENTI.

Ricordiamo, infatti che:

  • una GRANDEZZA che può assumere VALORI DIVERSI prende il nome di VARIABILE;

  • una VARIABILE si dice DIPENDENTE quando può assumere DIVERSI VALORI a seconda del valore assunto da altre variabili indipendenti.

Nel nostro esempio il costo varia con il variare della quantità.

 

Consideriamo, ora, due insiemi:

  • l'insieme A formato dai pesi delle mele;

  • l'insieme B formato dal relativo prezzo;

e osserviamo come variano i valori dell'uno al variare dei valori dell'altro.

 

A - kg 1 2 3 4 5 6
B - 2 4 6 8 10 12

 

Osserviamo che:

  • ad OGNI ELEMENTO dell'insieme A corrisponde un SOLO ELEMENTO dell'insieme B, e VICEVERSA. Quindi la corrispondenza tra l'insieme A e l'insieme B è una CORRISPONDENZA BIUNIVOCA;

 

  • il RAPPORTO tra un qualsiasi elemento di B e il suo corrispondente elemento di A è costante e tale costante prende il nome di COEFFICIENTE DI PROPORZIONALITA'.

    Infatti:

    A - kg 1 2 3 4 5 6
    B - 2 4 6 8 10 12
    2 : 1 = 2 4 : 2 = 2 6 : 3 = 2 8 : 4 = 2 10 : 5 = 2 12 : 6 = 2

 

Quindi, tra gli elementi dell'insieme A e gli elementi dell'insieme B vi è una PROPORZIONALITA' DIRETTA.

Il coefficiente di proporzionalità da A a B, che è di 2, si dice COEFFICIENTE DI PROPORZIONALITA' DIRETTA tra le due grandezze.

 

Generalizzando possiamo dire che DUE GRANDEZZE sono DIRETTAMENTE PROPORZIONALI se fra l'INSIEME A delle misure della prima e l'insieme B delle corrispondenti misure della seconda vi è una PROPORZIONALITA' DIRETTA.

In altri termini possiamo anche dire che DUE GRANDEZZE VARIABILI DIPENDENTI sono DIRETTAMENTE PROPORZIONALI se quando l'una diventa DOPPIA, TRIPLA, QUADRUPLA, ecc.. anche l'altra diventa DOPPIA, TRIPLA, QUADRUPLA, ecc...

 

Esempio:

grandezze direttamente proporzionali

In questo caso raddoppiando il valore dei kg raddoppia anche il costo.

grandezze direttamente proporzionali

In quest'altro caso triplicando il numero dei kg triplica anche il costo.

 

Notiamo ancora che, se DUE GRANDEZZE sono DIRETTAMENTE PROPORZIONALI, il RAPPORTO di due QUALSIASI VALORI della prima è UGUALE al RAPPORTO dei due VALORI CORRISPONDENTI della seconda.

 

Esempio:

grandezze direttamente proporzionali

 

2 : 5 = 4 : 10

 

grandezze direttamente proporzionali

3 : 6 = 6 : 12.

 

 

Per comprendere

Tutte le altre lezioni su corrispondenze e proporzionalità diretta e indiretta

 

 

Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 01685640680