IL SISTEMA METRICO DECIMALE

Per comprendere meglio questo argomento, leggi prima le seguenti lezioni:
 

Quando vogliamo misurare una grandezza dobbiamo utilizzare una UNITA' DI MISURA.

Così se vogliamo misurare la lunghezza di un pezzo di stoffa possiamo usare come unità di misura il metro, ma potremmo utilizzare anche il decimetro o il centimetro o anche, potremmo esprimere la lunghezza della stoffa confrontandola col nostro palmo della mano. Cosa significa tutto questo? Che l'UNITA' DI MISURA da usare può essere SCELTA A PIACERE.

In passato accadeva spesso che in ogni nazione, ma anche nelle varie regioni di uno stesso Stato, si usavano unità di misure diverse. Chiaramente questa consuetudine rendeva più difficoltosi gli scambi commerciali e i calcoli da effettuare nelle compravendite.

Per queste ragioni si è cercato di adottare delle unità di misura uniche nei differenti paesi del mondo.

In Francia, nel 1775, fu costituita una commissione di scienziati presieduta da Luigi Lagrange con l'obiettivo di unificare le unità di misura in modo da creare un insieme di unità da usare per le misure di lunghezza, di peso, di capacità, e così via.

Il nuovo sistema fu chiamato SISTEMA METRICO DECIMALE, e viene spesso abbreviato con la sigla S.M.D.. Esso fu adottato dalla maggior parte dei paesi del mondo, con esclusione dell'Inghilterra e dell'America che hanno continuato ad impiegare, rispettivamente, il sistema di misura inglese e quello americano. L'Inghilterra ha adottato il sistema metrico decimale solamente da alcuni anni.

La rapida diffusione del sistema metrico decimale è stata determinata soprattutto dalla sua estrema semplicità, infatti esso si fonda su unità di misura legate ai propri multipli e sottomultipli dal rapporto di uno a dieci, uno a cento, uno a mille:

  • i MULTIPLI di una unità di misura sono 10, 100, 1.000 volte più grandi di essa;
  • i SOTTOMULTIPLI di una unità di misura sono 10, 100, 1.000 volte minori di essa.

Questo rende estremamente agevole convertire una unità di misura in un suo multiplo o in un suo sottomultiplo.

Il SISTEMA METRICO DECIMALE deve il suo nome:

  • al fatto di essere un sistema DECIMALE, cioè in BASE 10. Come abbiamo detto, infatti, il rapporto fra ogni unità di misura e i suoi multipli e sottomultipli è sempre dieci o multiplo di dieci;
  • ad una unità di misura in particolare, ovvero il METRO che ha una lunghezza pari alla quarantamilionesima parte del meridiano terreste.

Il prototipo del metro è depositato a Parigi, presso il Museo dei pesi e delle misure a Sèvres. Esso è costituito da una lega inalterabile formata da 90 parti di platino e 10 parti di iridio e viene conservata alla temperatura costante di zero gradi.

Dal metro derivano tutte le altre unità di misura che formano il sistema metrico decimale: le misure di peso, di superficie, di capacità, ecc..



Spesso il SISTEMA METRICO DECIMALE viene chiamato anche SISTEMA INTERNAZIONALE DI UNITA' DI MISURA che viene abbreviato con la sigla S.I.

 
Per approfondire questo argomento, leggi:
 
 
 
Il nostro sito collabora ad una ricerca condotta dall'Università dell'Aquila e dall'Università di Pavia sulla didattica della matematica. Ti saremmo grati se volessi dedicarci alcuni minuti rispondendo ad un breve questionario.

Compila il questionario


SchedeDiGeografia.net
StoriaFacile.net
EconomiAziendale.net
DirittoEconomia.net
LeMieScienze.net
MarchegianiOnLine.net