LO SCONTO

Per comprendere meglio questo argomento, leggi prima le seguenti lezioni:
 

Nella pratica commerciale può capitare che una persona decida di pagare in anticipo un proprio debito.

Esempio:

il signor Rossi ha comprato dalla ditta Alfa Srl delle merci per un valore complessivo di 10.000 euro. Il pagamento viene fissato normalmente a 30 giorni dalla data di consegna della merce. Tuttavia il signor Rossi decide di pagare l'importo prima della scadenza convenuta.



Poiché egli rinuncia alla disponibilità del capitale di 10.000 euro ha diritto di ricevere un compenso. Tale compenso prende il nome di SCONTO.



Lo sconto di cui stiamo parlando, in questo contesto, si dice SCONTO COMMERCIALE, perché esistono anche altre forme di sconto come lo sconto MERCANTILE e quello RAZIONALE dei quali non ci occuperemo in questa sede.



Quindi possiamo affermare che lo SCONTO COMMERCIALE è il COMPENSO che spetta a chi PAGA un DEBITO PRIMA DELLA SCADENZA.



Lo sconto, così come accade per l'interesse, viene calcolato come un tanto per cento, che si chiama TASSO DI SCONTO.

Tornando al nostro esempio:

al signor Rossi viene accordato uno sconto del 3% per il pagamento del debito prima della scadenza.

Questo significa che su ogni 100 € di debito il signor Rossi riceve uno sconto di 3 €, pagando quindi solamente 97 €.



Nella prossima lezione vedremo quali sono le formule per il calcolo dello sconto commerciale.

 
 
Il nostro sito collabora ad una ricerca condotta dall'Università dell'Aquila e dall'Università di Pavia sulla didattica della matematica. Ti saremmo grati se volessi dedicarci alcuni minuti rispondendo ad un breve questionario.

Compila il questionario


SchedeDiGeografia.net
StoriaFacile.net
EconomiAziendale.net
DirittoEconomia.net
LeMieScienze.net
MarchegianiOnLine.net