RAPPORTI UGUALI

Per comprendere meglio questo argomento, leggi prima le seguenti lezioni:
 

Consideriamo il seguente RAPPORTO tra due numeri:

100 : 20 = 5.



Ricordiamo che la divisione gode della PROPRIETA' INVARIATIVA. In altre parole MOLTIPLICANDO (o DIVIDENDO) i due TERMINI della divisione per UNO STESSO NUMERO DIVERSO DA ZERO, il QUOZIENTE NON CAMBIA, mentre il RESTO viene MOLTIPLICATO (o DIVISO) per lo STESSO NUMERO.



Torniamo al nostro rapporto e vediamo che, se moltiplichiamo o dividiamo i due termini di esso per uno stesso numero il rapporto non cambia.

Infatti:

Rapporti uguali

Rapporti uguali



I rapporti che abbiamo scritto

100 : 20 = 5

25 : 5 = 5

300 : 6 = 5

si dicono UGUALI.



Quindi possiamo affermare che DUE RAPPORTI si dicono UGUALI se hanno lo STESSO VALORE.

 
 
 
Il nostro sito collabora ad una ricerca condotta dall'UniversitĂ  dell'Aquila e dall'UniversitĂ  di Pavia sulla didattica della matematica. Ti saremmo grati se volessi dedicarci alcuni minuti rispondendo ad un breve questionario.

Compila il questionario


SchedeDiGeografia.net
StoriaFacile.net
EconomiAziendale.net
DirittoEconomia.net
LeMieScienze.net
MarchegianiOnLine.net