RAPPRESENTAZIONE TABULARE DI UN INSIEME

Per comprendere meglio questo argomento, leggi prima le seguenti lezioni:
 

Iniziamo ad esaminare le varie forme di rappresentazione di un insieme parlando della:

  • RAPPRESENTAZIONE per ESTENSIONE

detta anche

  • RAPPRESENTAZIONE ESTENSIVA;

o ancora

  • RAPPRESENTAZIONE per ELENCAZIONE.



Con la RAPPRESENTAZIONE TABULARE l'insieme viene individuato ELENCANDO GLI ELEMENTI CHE LO COMPONGONO.

Esempio:

Immaginiamo di avere

l'insieme delle vocali.

Con la RAPPRESENTAZIONE TABULARE l'insieme viene definito indicando gli elementi che lo compongono, quindi, nel nostro caso diremo che

l'insieme A è formato dagli elementi a, e, i, o, u.

Tutto ciò viene scritto nel modo seguente:

A = {a, e, i, o, u}

che si legge

l'insieme A formato dagli elementi a, e, i, o, u.

Esaminiamo meglio quanto abbiamo scritto.

Come è stato detto in una precedente lezione, un INSIEME viene normalmente indicato con una LETTERA MAIUSCOLA: nel nostro esempio lo abbiamo indicato con la lettera A.

Le PARENTESI GRAFFE indicano l'insieme e al suo interno vengono indicati gli ELEMENTI DELL'INSIEME separati, l'uno dall'altro, da una VIRGOLA.

Ricapitolando:

Rappresentazione tabulare dell'insieme A



Vediamo qualche altro esempio:

l'insieme dei numeri naturali dispari inferiori a 10

A = {1, 3, 5, 7, 9}



l'insieme delle province dell'Abruzzo

A = {Chieti, L'Aquila, Pescara, Teramo}



l'insieme delle cifre che compongono il numero 457

A = {4, 5, 7}.



Facciamo ora alcune osservazioni sulla RAPPRESENTAZIONE TABULARE:

  1. NON HA alcuna IMPORTANZA l'ORDINE con il quale vengono indicati gli elementi dell'insieme.

    Esempio:

    l'insieme delle cifre che compongono il numero 21

    può essere scritto indifferentemente in uno di questi modi:

    A = {2, 1}

    A = {1, 2}.



  2. Ciascun ELEMENTO dell'insieme va indicato UNA SOLA VOLTA.

    Esempi:

    l'insieme delle cifre che compongono il numero 211

    A = {2, 1}.

    La cifra 1 va indicata una sola volta;



    l'insieme delle lettere che compongono la parola ANNA

    A = {A, N}.

    Sia la lettera A che la lettera N vanno indicate una sola volta.


E' evidente che la RAPPRESENTAZIONE TABULARE di un insieme non è molto pratica nel caso di insiemi formati da molti elementi. Esempio:

l'insieme dei numeri dispari inferiori a 100.

 
 
 
Il nostro sito collabora ad una ricerca condotta dall'Università dell'Aquila e dall'Università di Pavia sulla didattica della matematica. Ti saremmo grati se volessi dedicarci alcuni minuti rispondendo ad un breve questionario.

Compila il questionario


SchedeDiGeografia.net
StoriaFacile.net
EconomiAziendale.net
DirittoEconomia.net
LeMieScienze.net
MarchegianiOnLine.net